Teatri Diffusi

Teatri Diffusi, la narrazione dei territori attraverso il teatro, 5 residenze teatrali in 5 Comuni della Basilicata, dal 27 Luglio 2015 al 31 Luglio 2016, finanziato dalla Regione Basilicata all’interno dei programma di Visioni Urbane. Ideato da IAC. Partner: Ass. L’Albero – Melfi, Ass. L’ambulante, Circus Next, Idea Agorà, Visioni Urbane.

Il tema guida, con cui il progetto ha attraversato, interpretato e abitato i territori è stato il tema della “fuga”, affrontato di volta in volta in maniera diversa in rapporto al luogo di residenza“La fuga è un movimento di sottrazione, di liberazione dai dispositivi del potere. Il potere a cui facciamo riferimento è quello della società, della cultura in cui siamo immersi e che in qualche modo non abbiamo scelto ma a cui dobbiamo partecipare. Lo sfuggire, il fuggire o il rifuggire sono tutti movimenti dell’individuo che tenta di uscire dall’essere controllato e dall’essere oppresso.” La fuga è una questione forte per la Basilicata, e per il Sud Italia, un movimento che ha caratterizzato la sua storia in passato, che ha spopolato le sue terre, un movimento che l’attraversa oggi con nuove esistenze.  La fuga è un movimento costitutivo dei corpi e delle vite.

8

L’ambulante è uno dei partner del progetto e si è occupato prevalentemente di seguire la documentazione multimediale e visiva delle residenze teatrali, interagendo, attraverso i suoi strumenti artistici e di narrazione, con i luoghi e le persone che hanno ospitato le comunità di teatranti e le compagnie che hanno seguito i laboratori. Una carovana che ha attraversato Tito, Melfi e Marconia portando in ognuno di essi teatro e racconti di fughe.

Annunci