Territori

Territori sono i mondi che attraversiamo, che abbiamo attraversato e che attraverseremo, con cui abbiamo costruito progetti reali ed immaginari, le persone con cui condividiamo visioni del mondo poetiche e politiche. Sono i progetti di ricerca e produzione artistica e culturale a cui abbiamo partecipato mettendo ogni volta un ingrediente diverso. 

Sono i passi 10, 100, 1000 passi lenti nella città di Cagliari, passi che trasmettono a tutto il corpo e alla mente la voglia di guardare e confrontarsi, per riguardare e scorgere un’altra prospettiva, per travalicare confini, per scoprire con stupore che un confine non esiste, sono i segni che abbiamo tracciato, effimeri e ormai sfumati nel porto di Cagliari segni di un’esperienza di attraversamento collettivo della città del progetto PassuPassu. Sono i canti, le danze e le storie che hanno trasformato le piazze di Matera in teatri, i volti e i suoni proiettati sui Sassi, le riflessioni e i confronti collettivi sui cambiamenti di questa città cercando di coinvolgere quante più persone possibili per realizzare il festival di teatro città e persone NessunoRestiFuori. Sono i custodi di alberghi dimenticati ed oggi rinnovati, le piazze e i cortili medievali di borghi antichi ri-abitati con storie di partenze e arrivi, i campi coltivati, le fughe d’abbandono, di necessità, d’amore che abbiamo incontrato e raccontato con il progetto Teatri Diffusi. Sono le conversazioni rubate, le piccole storie singolari che possono essere storie di tutti, sono i volti e i luoghi tracciati dalla luce attraverso una piccola scatola di latta, stampate sui muri del Borgo Analogico.

Annunci