Collaborazioni

Saranno perché sono e sono state le nostre relazioni concrete, quei progetti a cui siamo invitati per portare un pezzo delle nostre visioni, per contribuire a sviluppare un punto di vista molteplice. Progetti che abbiamo sposato condividendone l’approccio, la visione e la politica.

Come gli itinerari del documentario di storie di città, un viaggio in Italia dentro le sue storie talvolta sconosciute negli interstizi delle città. Un viaggio attraverso il cinema nella relazione tra i corpi e la città. Come l’ascolto di una stazione radio, megafono di tanti itinerari migranti in sosta costretta, in attesa di una ripartenza con la collaborazione tecnica a RadioMigrante. Cono i canti, le danze e le storie che hanno trasformato le piazze di Matera in teatri, i volti e i suoni proiettati sui Sassi, le riflessioni e i confronti collettivi sui cambiamenti di questa città cercando di coinvolgere quante più persone possibili per realizzare il festival di teatro città e persone NessunoRestiFuori. I custodi di alberghi dimenticati ed oggi rinnovati, le piazze e i cortili medievali di borghi antichi ri-abitati con storie di partenze e arrivi, i campi coltivati, le fughe d’abbandono, di necessità, d’amore che abbiamo incontrato e raccontato con il progetto Teatri Diffusi. Come i sentieri fragili, capaci di interrogarti sulle bellezze sprecate o sconosciute e sulle violenze subite e talvolta sventate, che il progetto Clessidra, quel teatro a partire dai luoghi, ci ha invitato a guardare e narrare.